Toolbox

Filtrare i risultati utilizzando i pulsanti sottostanti ↓

Saperi

  • Rendere i manager consapevoli dell'importanza della comunicazione interculturale.
  • Fornire esempi di attività di comunicazione interculturale.
  • Valutare il valore aggiunto che i rifugiati possono offrire in un'impresa
  • Valutare possibili difficoltà e barriere e attuare piani per ridurre i rischi
     
  • Descrivere le competenze necessarie per lavorare in un contesto composto da culture diverse.
  • Fornire suggerimenti per migliorare questa competenza in corso d'opera
  • Preparare le persone che lavorano coi migranti a tener conto della situazione psicologica di questi ultimi
  • Spiegare l'evoluzione dei metodi di insegnamento delle lingue
  • Focalizzare l'attenzione sugli approcci di tipo pratico e basati sulle competenze
  • Informare i manager sul valore aggiunto della gestione delle diversità
  • Fornire informazioni di base su come attuare la gestione e la valorizzazione delle diversità in un'azienda
  • Definire i concetti di integrazione e inclusione sociale
  • Analizzarne le conseguenze
  • Spiegare il social coaching e le sfide che implica
  • Definire la posizione del social coach
  • Il concetto di competenze e la sua evoluzione
  • Relazioni tra insegnamento e competenze
  • I diversi modi di definire e classificare le competenze
  • Sviluppare la consapevolezza sulle storie e caratteristiche dei rifugiati

Metodo

  • Promuovere l'acquisizione della cultura della sicurezza sul lavoro 
  • Organizzare sessioni formative sul posto di lavoro, incentrate sul linguaggio e sulla comunicazione .
  • Diffondere buone prassi aziendali da adattare
  • Fornire alle aziende strumenti per misurare l'impatto dei rifugiati e dei nuovi immigrati.
  • Prepararsi ad accogliere in azienda personale straniero
  • Informarsi sulle diversità tra i migranti (in base al loro status, livello culturale, paese di origine...)
     
  • Facilitare l'apprendimento
  • Sviluppare la competenza chiave "imparare ad imparare"
  • Coinvolgere lavoratori e/o cittadini con esperienza nel seguire i rifugiati nel loro percorso di inclusione
  • Imparare la lingua del paese ospitante attraverso attività all'aperto
  • Conoscere il contesto locale e i servizi offerti sul territorio mentre si impara la lingua del luogo
  • Fornire requisiti di qualificazione quantificabili attraverso la creazione di un sistema a punti che rifletta gli standard professionali dell'azienda.
  • Implementare uno strumento di misurazione che visualizzi la distanza del partecipante dal mercato del lavoro.
  • Simulare attraverso il gioco il percorso verso l'occupazione.
  • Organizzare lo spazio per accogliere gli allievi con diversi livelli di competenza 
  • Gestire percorsi di apprendimento individuale
  • Spiegare il valore aggiunto di un video CV
  • Fornire linee guida per produrre un video CV efficace

Adattare i servizi di orientamento professionale ai rifugiati e agli immigrati nuovi arrivati

  • Spiegare il significato di auto-affermazione
  • Rendere rifugiati e nuovi arrivati consapevoli delle loro potenzialità

 

Considerare aspettative e priorità di rifugiati e nuovi arrivati in ottica di occupazione

  • Guidare professionisti e volontari nel prendere in considerazione il contesto di provenienza di rifugiati e nuovi arrivati
  • Preparare un contesto di apprendimento efficace 
  • Preparare a gestire i livelli di diversità
  • Aumentare la consapevolezza di ciò che va considerato nel preparare l'accoglienza di rifugiati e nuovi arrivati
  • Fornire suggerimenti pratici a livello organizzativo
  • Coinvolgere i migranti nell'auto-apprendimento
  • Supportare l'auto-apprendimento
  • Valorizzare l'esperienza pre-migratoria e il percorso di migrazione.
  • Condurre una sessione di storytelling.

Strumento

  • Mappare e misurare la rilevanza della propria rete sociale
  • Coinvolgere i soggetti strategici della rete nella ricerca del lavoro.
     
  • Capire cosa ci si aspetta in termini di comportamento e competenze trasversali.
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come commesso/a.
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come commesso/a.
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come commesso/a.
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
     
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come commesso/a.
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
     
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come assistente alla persona a domicilio
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come autista di pullman per il trasporto di persone
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come muratore
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come sarto o modista
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come aiuto cuoco
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come addetto/a back-office alle pratiche di import-export
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come commesso/a.
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come Panificatore
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come addetto/a alle pulizie.
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come lavapiatti o tuttofare in cucina.
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
 
Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come Pastaio/a (artigianale o industriale).
Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come pasticcere.
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo
  • Verificare i prerequisiti e le attitudini richieste per lavorare come addetto/a alla pulizia delle camere d'albergo
  • Controllare lo sviluppo delle abilità pratiche acquisite durante un tirocinio formativo

 

  • Suggerire i contenuti di un possibile kit di benvenuto per rifugiati e nuovi immigrati
  • Essere consapevoli delle opportunità e dei rischi
  • Valutare i punti di forza (e le aree di miglioramento) dell'azienda rispetto all'inserimento
  • Fornire strumenti ai volontari che forniscono sostegno linguistico a rifugiati adulti.
  • Rafforzare le capacità del migrante di imparare ad acquisire le competenze.

Imparare i vocaboli necessari per una specifica occupazione

  • Aiutare il/la rifugiato/a a identificare e valorizzare le sue capacità e competenze.
  • Supportare l'intervistatore nell'analisi delle esperienze del rifugiato/immigrato.
  • Organizzare la presentazione delle competenze e delle aspettative.
     
  • Valutare come il lavoratore rifugiato/immigrati si sta adattando all'azienda
  • Aiutare il mentor a preparare il primo incontro col rifugiato/immigrato.

Formalizzare la relazione di mentoring

  • Preparare i tutor aziendali a seguire in  modo efficace il rifugiato.
  • Preparare i tutor aziendali a fornire un adeguato supporto linguistico.
  • descrivere le manzioni e responsabilità per una corretta integrazione
  • Preparare una checklist per l'accoglienza del rifugiato
  • Valutare se l'adattamento al posto di lavoro sta andando bene.
  • Prepararsi a raccontare la propria esperienza professionale in un colloquio di lavoro
  • Analizzare quanto l'azienda è pronta per l'inserimento dei rifugiati/nuovi immigrati 
  • Sviluppare la consapevolezza dei principali rischi che si incontrano nella valutazione della domanda di lavoro di un rifugiato/nuovo immigrato.
  • Proporre azioni per limitare possibili rischi.
  • Dimostrare che può essere utile assumere un lavoratore con una scarsa padronanza della lingua del paese ospitante.
  • Fornire argomentazioni che possano essere usate per incoraggiare le aziende ad assumere un lavoratore che ha ancora bisogno di sviluppare le competenze linguistiche.
  • Facilitare la presentazione di sé dei rifugiati/titolari di protezione
  • Valorizzare l'esperienza dei rifugiati/titolari di protezione
  • Esplorare i propri punti di forza e le aree di miglioramento rispetto a uno o più obiettivi (quanto il bicchiere è pieno?)
  • Definire i passi da compiere per colmare il divario tra le risorse che si hanno e quelle mancanti per raggiungere l'obiettivo (riempire il bicchiere)
     
Incoraggiare rifugiati e nuovi arrivati ​​a raccontare la loro storia

Aiutare a identificare i punti chiave da tenere a mente durante il colloquio di lavoro per affrontarlo con minor ansia e con efficacia

Aiutare i rifugiati ad esprimere le loro aspettative riguardo al futuro impiego

Preparare gli immigrati a sostenere colloqui di lavoro in modo efficace

* Usare la modalità del pensiero esplorativo con i migranti alla ricerca di lavoro

* Ampliare la scelta dei potenziali lavori

Implementare un'efficace follow up dei migranti

  • Identificare le competenze chiave per l'occupabilità
  • Valutare la distanza verso la loro completa padronanza
  • Pianificare le azioni da implementare.
  • Fornire ai rifugiati e nuovi arrivati uno "strumento di orientamento" per l'apprendimento futuro
  • Trasferire i risultati dell'apprendimento nella prassi applicabile.

Preparare i professionisti a supportare i migranti che devono affrontare difficoltà psicologiche, cognitive e comportamentali

Preparare un percorso verso l'occupazione

  • Mostrare come sia possibile valorizzare l'esperienza pre-migratoria e il percorso di migrazione.
  • Spiegare come condurre una sessione di storytelling.