Testimonianze

Accompagnamento di un migrante

Maria, Venezuela

Maria, 32 anni, venezuelana, ha presentato domanda di asilo in Spagna 10 mesi fa. In Venezuela, lavorava nel settore bancario. Non ha chiesto l'equipollenza del suo diploma. La maggior parte degli immigrati non lo fa, pensando che non sia necessario o perché non possono permettersene i costi.

Avendo perso i documenti legali, si è ritrovata “senza documenti”. Aveva l’urgenza di doversi pagare una stanza in affitto; così con l'aiuto di un consulente professionale, ha pubblicato un annuncio per fare i lavori domestici. Ha lavorato come collaboratrice domestica in modo informale in attesa dei documenti legali.

Quando la sua situazione è stata regolarizzata, ha cercato altre opportunità e ha trovato lavoro in una società di telemarketing.

È una persona con un'alta motivazione, capacità di ricerca di lavoro e competenze digitali. Il sostegno ricevuto si è concentrato sulla ricerca di un alloggio, sul funzionamento del mercato del lavoro spagnolo e sulla sicurezza sociale. È stata coinvolta in sessioni individuali, non potendo partecipare alle sessioni di gruppo a causa del suo orario di lavoro.

In questo caso i professionisti si sono adattati alla situazione personale della neo-immigrata, aiutandola ad affrontare una situazione economica critica all'inizio e a sviluppare una nuova carriera dopo che la sua situazione giuridica si è regolarizzata. Inoltre, si sono concentrati sull'apprendimento di base sulle procedure del sistema sociale e del lavoro spagnolo.

Tag
Storia personale
Supporto individuale